ATL SLIM e Chitosano

Quest’oggi parleremo del Chitosano, uno dei due costituenti dei prodotti della linea ATL SLIM.

• Cos’è?

Il Chitosano è un polisaccaride (una classe di composti chimici appartanenti alla categoria dei carboidrati), rintracciabile nella chitina, un polimero presente nell’esoscheletro di vari invertebrati, come crostecei, ma presente anche nella parete dei funghi.
Il Chitosano si ottiene tramite un processo di deacetilazione della chitina.

• A cosa serve?

Il Chitosano risulta indigeribile da parte del nostro corpo e viene principalmente impiegato per via della sua capacità di assorbire i grassi favorendone l’eliminazione fecale.
Generalmente se ne consiglia l’utilizzo in caso di colesterolo alto e obesità, propria per la sua documentata azione anticolesterolemica.
Oltre a ridurre la concentrazione di colesterolo LDL nel sangue, il Chitosano inibisce anche l’assorbimento dei trigliceridi, per via di questa sua azione modulatoria sul metabolismo lipidico risulta di aiuto nella prevenzione di condizioni quali l’aterosclerosi.
L’EFSA (l’Autorità europea per la sicurezza alimentare) ha autorizzato l’indicazione secondo cui il Chitosano contribuisce al mantenimento di livelli di colesterolo nel sangue nella norma a fronte di un apporto quotidiano di 3 grammi della sostanza.

• Associazione con la Spirulina

ATL SLIM è il primo prodotto che associa Spirulina e Chitosano in rapporto ottimale come adiuvante di diete ipocaloriche.
L’azione sinergica dei due componenti risulta di utilità in caso di dieta, questo perché la Spirulina presenta una disponibilità completa di sostanze bioattive, in particolare proteine, vitamine e minerali, ed è quindi un alimento completo, energetico ma non ingrassante, in grado di ridurre gli stati carenziali spesso conseguenti alle diete.
Se assunta prima dei pasti la Spirulina accelera la comparsa del senso di sazietà sia per la presenza di fenilalanina, amminoacido percepito dal cervello come segnale di sazietà, che per la straordinaria ricchezza di proteine che stimolano la secrezione di colecistochinina, ormone gastrointestinale che innesca processi digestivi parimenti interpretati dal cervello come segnale di sazietà. Il Chitosano, come già visto, si comporta da assorbente di grassi, favorendone l’eliminazione.
Le formulazioni di ATL SLIM, in bustine da 5 g e capsule da 1000 mg, presentano dei dosaggi quotidiani che consentono l’assunzione giornaliera di 3 g di Chitosano, quantitativo in grado di esercitare una azione anticolesterolemica, come sancito dall’EFSA.

• Avvertenze

Il Chitosano impiegato in ATL SLIM deriva dai crostacei, ergo va evitato l’utilizzo da parte dei soggetti allergici. Il Chitosano deve essere impiegato nell’ambito di una dieta ipocalorica adeguata, seguendo uno stile di vita sano. In caso di concomitante terapia farmacologica, gravidanza, allattamento, uso prolungato, o per qualunque altro dubbio, si consiglia di consultare il proprio medico.

Ti potrebbe interessare..

Iscriviti alla Newsletter di AtlWorld

riceverai un codice sconto del 15% valido su un acquisto